Adozione di misure di prevenzione e controllo della presenza degli insetti vettori causa della trasmissione di malattie infettive all'uomo, in particolare della Febbre del Nilo (West Nile Disease).

Febbre del Nilo e virus Usutu, come proteggersi: avviso ai cittadini

Data di pubblicazione:
01 Settembre 2022

Si rende noto che con Ordinanza sindacale n. 34 del 25.08.2022 sono state adottate alcune misure di prevenzione dai contagi della Febbre del Nilo.
Tenuto conto che i risultati delle attività di sorveglianza nei confronti del virus del West Nile e del virus Usutu in Italia aggiornati al 23.08.2022 mostrano che nell’ultima settimana di sorveglianza continua a crescere il numero di casi umani di infezione da West Nile Virus, che sono stati segnalati in Italia 3 casi asintomatici di Usutu virus in donatori di sangue (2 Friuli-Venezia Giulia, 1 Piemonte) e che in Sardegna si è verificato un caso di infezione da virus della Febbre del Nilo e che la sorveglianza attuata su uccelli stanziali e selvatici, zanzare e cavalli ha confermato la circolazione dei virus West Nile e dell'USUTU - in linea con le misure di prevenzione riportate nella suddetta ordinanza - si raccomanda a tutti i cittadini di:
- evitare l'abbandono negli spazi aperti di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa accumularsi acqua piovana ed evitare qualsiasi il ristagno dell'acqua;
- svuotare l'eventuale acqua presente nei contenitori e sistemarli in modo da evitare accumuli idrici a seguito di pioggia e/o innaffiamento;
- trattare l'acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche presenti negli spazi di proprietà, ricorrendo a prodotti di sicura efficacia larvicida o, in alternativa, procedere alla chiusura degli stessi con rete zanzariera;
- tenere sgombri i cortili e le aree aperte in modo da evitare il ristagno delle acque;
- adottare tutti i provvedimenti efficaci a evitare che i materiali utilizzati permettano il formarsi di raccolte d'acqua e in caso contrario eseguire una disinfestazione entro 5 giorni da ogni precipitazione;
- evitare raccolte di acqua in aree di scavo. Bidoni ed altri contenitori devono essere dotati di copertura ermetica oppure devono essere svuotati completamente entro 5 giorni;
- usare repellenti antizanzara e coprirsi il corpo con abbigliamento adeguato in caso di uscite all'aperto dal tramonto all'alba;
- sostituire l'acqua nei contenitori presenti in cimitero con cadenza almeno settimanale.
In caso di orti, vivai. serre, depositi di piante e fiori, aziende agricole:
- eseguire l’annaffiatura in maniera da evitare ogni accumulo d'acqua;
- sistemare tutti i contenitori e altri materiali (es. teli di plastica) in modo da evitare la formazione di accumuli d'acqua in caso di pioggia;
- chiudere appropriatamente e stabilmente con coperchi gli eventuali serbatoi d'acqua;
- eseguire adeguate verifiche ed eventuali trattamenti nei contenitori di piante e fiori destinati alla coltivazione e alla commercializzazione.
Affinché la lotta alle zanzare abbia esito positivo è indispensabile anche la collaborazione di tutti i cittadini finalizzata alla messa in atto di misure di prevenzione e di trattamento nelle aree di competenza.
La Febbre del Nilo (West Nile Disease) è una malattia infettiva di origine virale non contagiosa trasmessa da insetti vettori (diverse specie di zanzare). L’uomo viene infettato attraverso la puntura di zanzare infette che hanno assunto a loro volta il virus da uccelli.
Le zanzare compiono gran parte del loro ciclo biologico nell’acqua e, poiché non si allontanano molto dal focolaio di origine, è bene evitare la formazione di piccoli accumuli d’acqua dove esse possono deporre le uova e sviluppare le larve attenendosi alle raccomandazioni su riportate.
Ai fini del monitoraggio della circolazione virale sul territorio, si rinnova l’invito della azienda sanitaria a segnalare le carcasse di volatili chiamando i Servizi veterinari Asl Oristano al numero 0783.317767.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web del comune e le seguenti pagine:
• La pagina web dell’Istituto Superiore di Sanità dedicata al West Nile virus: https://w3.iss.it/site/RMI/arbo/Default.aspx?ReturnUrl=%2fsite%2frmi%2farbo%2f
• La pagina web dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale" dedicata a West Nile Disease: https://westnile.izs.it/j6_wnd/home
• La pagina web dell’ECDC dedicata a West Nile fever: https://www.ecdc.europa.eu/en/west-nile-fever/surveillance-and-disease-data/disease-data-ecdc
• Le indicazioni del Centro Nazionale Sangue relative alle misure di prevenzione della trasmissione trasfusionale dell'infezione da West Nile Virus: https://www.centronazionalesangue.it/west-nile-virus-2018/
• Le indicazioni del Centro Nazionale Trapianti in merito alla trasmissione del Virus West Nile mediante trapianto d’organo, tessuti e cellule: https://www.trapianti.salute.gov.it/trapianti/homeCnt.jsp
• La pagina Web del Ministero della Salute dedicata al West Nile virus: https://www.salute.gov.it/portale/sanitaAnimale/dettaglioContenutiSanitaAnimale.jsp?id=214&lingua=italiano&tab=1
• Le pagine web dedicate dell’ASL di Oristano: https://nuovo.asloristano.it/febbre-del-nilo-potenziata-la-rete-di-prevenzione-e-sorveglianza/#!#contenuto-iniziale; https://nuovo.asloristano.it/febbre-del-nilo-e-virus-usutu-come-proteggersi/

Si ringraziano anticipatamente tutti i cittadini per la collaborazione.